Archivi categoria: Senza categoria

Waw! Ma bastava così poco? (2)

im possible2

Ongoing, seconda sessione con K. Oggi è colma di energia, entusiasta…..le chiedo se vuole individuare un obiettivo SMART, questo è il coaching……YES!!!!!!

Le chiedo com’è andata dopo la prima sessione. Come sta la signora INSICUREZZA? Beh, lei sembra che non ci sia più, ora sono più sicura delle mie azioni, mi sento più determinata. Mia figlia – che faceva tanti capricci di giorno e di notte si svegliava più volte gridando e spaventata – non ha avuto più episodi burrascosi né di giorno né di notte. Ho ripreso contatto con …., fatto questo, quello……….

K. sta decisamente bene. Ci mettiamo all’opera ed individuiamo i suoi obiettivi. Uno è una grandissima sfida per lei, è diciamo il sogno che ha sempre avuto, vedremo….. Lei sa che il raggiungimento dell’obiettivo dipende da lei, io sono al suo fianco ma è lei la vera protagonista. Il tempo definito è sufficiente, certo, ci vuole azione, determinazione e motivazione.

 

Waw! Ma bastava così poco?

Annunci

CORSO BASIC COACHING IN RIVA AL MARE

 

Sono veramente felice ! Il 23 aprile parte il primo corso Basic a San Benedetto del Tronto. Stamattina sono andata a vedere lo spazio! Troppo bello! Sembra di essere a casa….Già mi immagino tutti concentrati con la testa che fuma ad apprendere le basi e le nuove tecniche del coaching, e poi, piccola pausa….attraversi la strada e sabbia, mare, sole. Oppure durante il lavoro in gruppo scorgo un gruppo nel giardinetto, un altro sulla panchina blu…..sempre se si vuole stare all’aperto. Non vedo l’ora di offrire e di vivere questa meravigliosa esperienza di coaching con Roberto Zucchi . Se vieni da fuori e vuoi, ma me lo devi comunicare a tempo ad un prezzo basso e direi quasi simbolico puoi alloggiare nel B & B. E se avessimo trovato la formula vincente: diventa coach professionista in vacanza e relax? Sono proprio contenta. Ah, se sei interessato fallo sapere prima possibile perchè non so quando chiuderemo le iscrizioni ma secondo me presto. Va bhè, al limite si replica! Buon inizio primavera!

ABBANDONO SCOLASTICO – DROP OUT

BLOG e ARTICOLI

drop ot.jpg http://www.mirellatreves.com

Le cause per cui un giovane studente decide di abbandonare la scuola sono molteplici e spesso interconnesse:
disagi familiari, un contesto socio-economico sfavorevole, la scelta di un percorso di studi inadeguato alle proprie reali capacità e inclinazioni, insuccessi scolastici e conseguente demotivazione.

Sono sempre di più gli studenti che “scivolano fuori” dal mondo della scuola: nel 2006 circa il 20% dei giovani tra i 18 e i 24 anni era in possesso della sola licenza di scuola media. Benché il fenomeno si renda manifesto solo nella critica fase di passaggio dalla scuola media alle scuole superiori, le sue cause profonde, psicologiche e relazionali, possono radicarsi già nei primissimi anni di scuola.
Ed è qui che torna la parola prevenzione, con tutto l’amore per il futuro che ha in sé. Prevenire l’abbandono scolastico significa sviluppare già nel bambino e nell’adolescente le sue capacità metacognitive e di auto orientamento, renderlo cioè…

View original post 375 altre parole

MAMME TENETE DURO!

Ero al telefono con una mamma poco fa’. Una mamma come tante, lavora, ha due bambine di 3 e 7 anni con tutte le difficoltà connesse: stanchezza, gelosie, capricci…..tanti capricci. Lo so che è faticoso, che in alcuni momenti ci domandiamo ma perché sono in questa situazione …. ma come sarà più avanti……

Io sono più avanti ora. I miei figli hanno 14 e 18 anni. Sto vivendo una situazione familiare, e qui mi riferisco alla mia famiglia di origine, che mi porta via da casa spesso e quando sono a casa sono nel mio mondo, sono nervosa, preoccupata e tutto quanto. Mi rendo conto che tutta la fatica fatta in passato nella gestione dei miei figli mi sta tornando indietro in una forma straordinaria: sono autonomi a scuola, a casa, sono disponibili….Hanno capito la mia situazione e senza giudizio stanno comportandosi non adeguatamente, ma di più! Non posso esprimere la gratitudine che provo ad essere mamma!

Tutto quello che facciamo quando i nostri cuccioli sono piccoli ci torna indietro.

Tutto!

Ne vale veramente la fatica e tutte le difficili emozioni vissute.

Yes I can !!!

elefante2Seems impossible, but it’s real!

How many times did you feel like a clumsy elephant? It’s not important how much you weigh to do incredible things! Your inner energy is more important and also to believe that if you want you can! Probably this elephant feels like a dancer, light and in balance.

To find balance in our life we can start from our bodies. An exercise that I do quite often is to be aware of how I stand and slowly slowly loose balance, putting all the weight on the left or the right leg, then go back to the central position. In the central position I try to imagine roots that grow under my feet, I concentrate on earth and I feel deeply connected with the people on the other side of the globe. This helps, it helps alot expecially when you are facing difficult and challenging situations.

Hei, have a great sunday my friends and lets just try it out!

Prepariamoci!

BLOG e ARTICOLI

eclissi 2Attenzione !

Questo martedì 8 marzo 2016 ci sarà un eclissi solare con la luna nuova! Perché ve lo dico? Perché serve a ricordarci che siamo nel mezzo di un cambiamento personale, un momento di forte trasformazione.

In questo periodo vi siete sentiti un po’ persi, con mancanza di autostima e confusione rispetto al vostro percorso? Va tutto bene! Siete collegati con questo importante momento. Potete chiedervi che cosa vi sta frenando dal prendere le azioni che desiderate e dal esprimere quello che vi comunica il vostro cuore.

Questa eclissi funge da catalizzatore e ci aiuta a riconnetterci. Se riusciamo a comprendere qual è la direzione che stiamo seguendo ci tornerà il coraggio e la determinazione che forse in questo momento non percepiamo.

Consigli pratici da oggi a martedì?

  • Stare all’aria aperta
  • Bere tanta acqua
  • Scrivere, disegnare, leggere
  • Mangiare frutta e verdura
  • Fare una passeggiata
  • Meditare
  • E …. Ricordarsi che…

View original post 11 altre parole

Esisteva già il coaching nel 1300?

dante

Nella notte fra il giovedì santo, 7 aprile 1300, e l’alba del venerdì santo, 8 aprile, Dante si perde in una selva oscura.

Egli ha 35 anni, è a metà della vita, se si considera la durata di essa (per la Bibbia: 70 anni i forti).

È a questo punto cruciale dell’esistenza che si smarrisce in una valle tenebrosa, quella del peccato, pieno di sonno (l’indifferenza morale), a causa del quale Dante non riesce a spiegare come entrò in quella selva

Ed ecco il colle “dilettoso” apparire ai suoi occhi proprio nel momento della disperazione, ma tre fiere si frappongono tra lui e la salvezza: una lonza, un leone e una lupa, rispettivamente allegorie della sensualità, della superbia e dell’avidità. La terza belva, causa di tutti i mali del mondo, quindi peggiore e più pericolosa della stessa superbia e dei sensi, gli fa perdere la speranza dell’altezza.

Ma ecco la bontà Divina accorrere in suo aiuto, perché il pentimento di Dante è sincero.

Appare, sulla cima del colle, VIRGILIO

www.virgiliocoaching.it