Archivi tag: life coaching

Coaching ai tempi del coronavirus: organizzazione armoniosa

Coaching ai tempi del coronavirus: organizzazione armoniosa

planing female

Adele, tra una sessione e l’altra, ha individuato un’azione che le ha ribaltato la percezione negativa e angosciante che viveva della sua quotidianità. Una semplice cosa: scrivere, tenere un quadernetto ed incontrarsi con lui ogni giorno per almeno una decina di minuti. In quell’appuntamento giornaliero con se stessa ha iniziato a organizzare la propria giornata considerando che ha 4 figli in casa, che sta facendo smart working e che suo marito esce al mattino e quando torna la sera alle 19 vuole solo stare sul divano.

Adele nelle prime sessioni era disperata, la prima l’ha fatta chiusa in bagno di domenica mattina, aveva chiesto al marito un’ora di pausa. Ora è più serena, si sente contenuta in questo contenimento forzato che stiamo vivendo. Un contenimento in cui a casa spesso scoppia tutto. E’ più serena nel pianificare la sua giornata e nello scoprire che riesce anche a fare 4 volte alla settimana yoga su skype.

Well done Adele!

Coaching ai tempi del coronavirus

COACHING … il momento è ora per dare la svolta che desideri nella tua vita.

E’ il momento per ri_organizzare la propria vita e per capire come essere attivi in questa situazione che spesso sembra un film surreale.

Attualmente sto lavorando ancor di più  online , sia in sessioni individuali che di gruppo.  coronavirus3I clienti  trovano nell’appuntamento settimanale di coaching un luogo sicuro,  dove, a parte  a definire azioni da intraprendere tra una sessione e l’altra, stanno anche esprimendo  emozioni, paure ed incertezze  trasformandole   in risorse.

 

E’ incredibile come il COVID 19 stia accelerando un percorso di umanizzazione e di contatto con se stessi.

Coaching: padronanza del sè

scalare

Il coaching č uno strumento utilissimo per attuare dei cambiamenti positivi nella propria vita raggiungendo obiettivi personali, professionali e/o sportivi, che nel momento presente appaiono soltanto come un sogno. E’ per questo che intraprendendo un percorso di coaching le persone che ho incontrato percepiscono una “padronanza di sé”.
ICF (International Coach Federation) in cui  mi identifico completamente, definisce il coaching come una “partnership con i clienti che, attraverso un processo creativo, stimola la riflessione, ispirandoli a massimizzare il proprio potenziale personale e professionale”

Nelle sessioni aiuto il cliente (coachee) a scoprire, rendere chiari gli obiettivi che desidera raggiungere, senza giudicarlo, e, utilizzando gli strumenti che si sono rivelati essere così efficaci nel corso degli anni, lo accompagno nell’elaborazione di tecniche e strategie di azione che gli permettono di migliorare con enfasi la qualità della sua vita.  Il cliente č quindi il primo responsabile del suo cambiamento, mentre io sono semplicemente un mezzo. Capita spesso che guardando una situazione, un problema da un’altra prospettiva diventa un oggetto nuovo con caratteristiche inaspettate! Il coachee individua le sue reali possibilità e si rafforza,  spesso scopre di aver posto limiti che gli impediscono di vedere e percepire le sue illimitate opportunità.
Il coaching puň rappresentare un senso di risveglio e trasformazione, con un aumento della fiducia in se stessi, con il ritrovamento dell’autostima e l’individuazione degli obiettivi prioritari e soprattutto esistenziali.
Tutti noi abbiamo grandi potenzialità
ma non sempre le riconosciamo.

 

E’ difficile riuscire a comunicare cosa sia una sessione di coaching se non la si vive direttamente. E’ un luogo, uno spazio in cui sia il coachee che il coach  respirano lucidità mentale, creatività, oggettività, soluzioni, positività.